Inaugurazione dell'azienda

Il 15 ottobre abbiamo inaugurato l’Azienda Agricola, circondati dai nostri amici più cari.
E’ stata una bellissima festa, la giornata baciata da un sole estivo ha premiato tutti coloro che sono stati con noi apprezzando semplicemente la possibilità di stare una giornata intera all’aria aperta.
La regina incontrastata è stata sicuramente “Spirito libero” la patata di montagna coltivata da Giacomo.
Abbiamo voluto presentarla in tanti modi ma sicuramente la più golosa è stata la chips, la patatina fritta sottile sottile lasciata con la sua buccia.
Per tutta la giornata, lo staff addetto alla cottura, capitanato dal grande Emanuele ha sfornato in coni simpaticissimi chili e chili di patatine chips.
Abbiamo concluso lo show cooking con il vasetto di talea alla menta, a base di crema pasticcera e crumble al cioccolato.
Ma la sorpresa finale oltre alle parole importanti e progettuali di Giacomo, è stata la presentazione dei primi due cosmetici ottenuti dall’estratto di patata, un bagno doccia e una crema corpo che naturalmente contengono tutte le proprietà benefiche di spirito libero.
Chi è rimasto con noi, ha potuto portarsi a casa l’originalissima bag box patata, riutilizzabile per contenere patate, cipolle o aglio.
Grazie ancora a tutti, soprattutto per la carica ricevuta e grazie a coloro che ci hanno aiutato, senza queste persone meravigliose non avremo potuto realizzare una festa così bella.
Visitateci, abbiamo presto sorprese!

Rinnovamento

Grazie ad un intervento strutturale importante abbiamo rinnovato nel rispetto del luogo, dove per decenni si sono succedute generazioni delle famiglie Da Damos, un ambiente dove il calore del legno è il valore supremo di questi luoghi di montagna.

Ci hanno accompagnato in questo persorso gli architetti Cristina de Mas e Cristiano Mainardi dello studio A4 di Pieve di Cadore, ricreando la vecchia casa cadorina, con standard attuali ma nel rispetto degli elementi storici.

Il punto forte è sicuramente il fienile, che con il tempo racconterà una nuova storia. Il pavimento è larice del Cadore che piano piano prenderà il colore rosso intenso.

Alle pareti, tavole di abete arrivate e volute dagli alberi abbattuti dalla Val Visdende a seguito della tempesta Vaia del 2018.

Un caminetto riscalda le giornate fredde e a fare da sfondo alle grandi vetrate la chiesetta di S. Andrea e S. Giovanni in tutta la sua bellezza.

I nostri  prodotti di cosmetica sono in bella vista per chi vorrà portarsi via un ricordo delle nostre coltivazioni. 

Nel cuore delle dolomiti Cadorine, Damos offre ai suoi visitatori un’esperienza unica e autentica che si fonda su accoglienza e familiarità.

Per approfondimenti sulla storia di Damos visitate il sito www.damoscadore.net